Come evidenzia l’edizione di oggi de Il Corriere Fiorentinoanche se rispetto all’anno scorso la distanza da Paulo Sousa è rappresentata da un’unica vittoria, la quota attuale appare decisamente lontana da quelle del passato. Lo stesso portoghese, per esempio, al suo arrivo a Firenze, dopo tredici partite, era già in vetta alla classifica con 28 punti, mentre Montella soltanto nel suo ultimo anno non aveva toccato quota 20 punti (ne aveva uno in meno nella stagione 2014-2015) visti i 24 e i 27 punti collezionati al secondo e al primo anno sulla panchina viola. Quanto a Prandelli nemmeno la penalizzazione per Calciopoli (stagione 2006-2007 con -15 di partenza ma 20 punti sul campo nelle prime 13) aveva influenzato più di tanto una media comunque migliore.

Comments

comments