Una giornata da incorniciare. Il solito criptico Sousa ha eluso al meglio ogni domanda “stuzzicante” in conferenza alle 13.00 ma finalmente il tecnico lusitano è apparso determinato, affamato, concentrato. Testimone il suo appello: “Collaboriamo tutti insieme”. Nel pomeriggio arrivano due notizie: Caceres vicino alla Fiorentina e Saponara ufficiale, un colpo (probabilmente due) inaspettato. Il giocatore da tempo ha noie fisiche legate alla pubalgia ma, a condizioni fisiche ottimali è un giocatore di spessore, italiano, giovane, con ampio margine di miglioramento.

Arriva dall’Empoli in prestito biennale con riscatto obbligatorio a 9 milioni, insomma un grande investimento della società che unito a Sportiello, i giovani Scalera, Castrovilli, Illanes e probabilmente Caceres sono sinonimo di rilancio verso l’obbiettivo Europa, ricordiamoci anche che Kalinic è rimasto a Firenze… Caceres sarebbe finalmente il terzino destro, un ruolo che a Firenze ormai non vediamo da tanto.

Ottimo anche per la difesa a tre, sperando che la sua forma sia smagliante e sia pronto ad entrare subito negli schemi viola. I tifosi puntano in alto, come sempre. Se domani dovesse arrivare la terza vittoria consecutiva la Fiorentina comincia a farsi viva nella zona Europa. Alle 18.00 la Lazio è caduta rovinosamente contro il Chievo in casa porgendo ai viola una grande chance: la Fiorentina si trova adesso a -7 dall’ultimo posto utile per l’Europa attualmente occupato dai biancocelesti con due partite in meno: Genoa in casa domani e a Pescara il recupero. Due gare da non sbagliare.
Domani in palio tre punti pesantissimi e a difendere la porta ci sarà l’esordiente Sportiello.
Società, allenatore, tifosi e una grande chance in palio: Fiorentina non sbagliare…

Gabriele Caldieron