Il Qs-La Nazione ha intervistato Leonardo Semplici, allenatore della Spal

L’anno scorso la curva Fiesole, nonostante il pareggio che interruppe una serie positiva incredibile dei viola, le tributò un lunghissimo applauso.
«Non me lo aspettavo. Sono rimasto sorpreso e mi ha fatto piacere. Forse non erano arrabbiati così tanto per il punto lasciato a un fiorentino come loro (ride, ndr). Mi auguro che anche quest’anno sia così. Per me la Fiorentina è qualcosa di speciale e lo sarà sempre».
Quest’anno i viola non si accontenteranno del pari.
«Normale che sia così e per noi sarà una gara difficilissima, contro una squadra che sfrutterà tanto quanto fatto lo scorso campionato. (…) Non lo dico per benevolenza, ma è una squadra forte».
Fare risultato a Firenze, darebbe un significato diverso al futuro della Spal?
«Un esame importante per capire la nostra crescita, perché i viola sono tosti in casa e servirà la partita perfetta per fare risultato».

Giampaolo Marchini – Qs-La Nazione