21 Luglio 2024 · Ultimo aggiornamento: 14:53

Labaro viola: il mondo viola minuto per minuto
“Rispettate la maglia”, la delusione è diventata rabbia. Commisso è chiamato ora a scelte forti
Rassegna Stampa

“Rispettate la maglia”, la delusione è diventata rabbia. Commisso è chiamato ora a scelte forti

Redazione

31 Maggio · 07:35

Aggiornamento: 31 Maggio 2024 · 07:35

Condividi:

Una rottura inattesa e anomala, considerato che non si ricordano contestazioni dopo la sconfitta in una finale ma un segnale chiaro: vogliamo di più

«Rispettate la nostra maglia». La delusione è diventata rabbia. E appena finita la partita, gli ultras viola arrivati fino ad Atene si sono sfogati contro i giocatori viola impietriti davanti a loro e accusati di non aver dato tutto proprio nell’appuntamento più importante. Una rottura inattesa e anomala, considerato che non si ricordano contestazioni dopo la sconfitta in una finale ma un segnale chiaro: vogliamo di più. E non solo dalla squadra.

Rocco Commisso è stato coperto d’affetto in questi giorni ateniesi e adesso è chiamato a fare scelte forti. L’estate che sta per cominciare — in quello che sarà il suo sesto anno alla guida del club — sarà una sorta di nuovo inizio. Un punto zero da cui ripartire con un altro ciclo, nuove facce, nuove metodologie di lavoro e, sperano i tifosi, nuove ambizioni. La Fiorentina di Italiano si è messa in mostra per il buon gioco e la caparbietà nell’inseguire il sogno di una coppa, ma ha mostrato limiti chiarissimi. In attacco prima di tutto, ma anche nell’esperienza e nella qualità di una rosa che anche ad Atene ha avuto più paura che consapevolezza di poter vincere. Lo scrive il Corriere Fiorentino.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Testata giornalistica | Autorizzazione Tribunale di Firenze n.6004 del 03/11/2015
Edimedia editore | Proprietario: Flavio Ognissanti | P. IVA: IT04217880717

© Copyright 2020 - 2024 | Designed and developed by Kobold Studio