19 Ottobre 2021 · 05:36
8.6 C
Firenze

CorFio, Ribery ancora out per infortunio, salterà la sfida di mercoledì contro l’Udinese

La dipendenza dei viola da Ribery non porta niente di buono

È un re, senza corona. Incapace, da troppo tempo, di trascinare la sua truppa Franck Ribery. È il duro destino dei numeri uno. Condannati a funzionare sempre perché, se non girano loro, non gira nessuno. Franck Ribery e la Fiorentina, da un anno e mezzo, vivono in simbiosi. Si chiama «dipendenza» e la dipendenza si sa, non porta mai a niente di buono. Un esercito timido, quello viola, che diventa inerme senza il suo soldato migliore. Un problema serio visto che, doverne fare a meno, sta diventato un’inquietante abitudine. Quello rimediato contro il Benevento infatti è soltanto l’ultimo di una lunga serie di infortuni. Un risentimento muscolare, senza lesioni, che lo metterà (quasi) certamente fuori causa per la gara di mercoledì a Udine e che certo non lascia sereni in vista di domenica quando, la Fiorentina, farà visita al Milan.

E pensare che per FR7 la sfida di ieri doveva essere l’inizio di una nuova era. Da uomo ovunque sorsa preziosa da sfruttare negli ultimi 20-30 metri. Un cambio di prospettiva, più che di ruolo, del quale lui e Prandelli hanno discusso a lungo. L’idea del mister, sposata in pieno dal francese, è semplice: meno quantità, più qualità. Del resto, è stato preso per questo. Eppure, nei quaranta minuti in cui è rimasto in campo, l’ex Bayern è parso lo stesso delle ultime, difficilissime partite targate Iachini. Tanti palloni giocati, ma nessun guizzo. Anzi. Lo stesso infortunio è nato al termine di un contropiede malamente sprecato da uno che, in occasioni del genere, ha abituato a ben altro. Lo scrive il Corriere Fiorentino.

LEGGI ANCHE, CORFIO, FIORENTINA PSICOLOGICAMENTE TROPPO FRAGILE, PRANDELLI COMPITO DIFFICILE SOTTO IL PROFILO MENTALE

CorFio, Fiorentina psicologicamente troppo fragile, Prandelli compito difficile sotto il profilo mentale

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO