Tomas Repka, ex difensore dello Sparta Praga e della Fiorentina è svtato accolto nella prigione di Ruzyne a Praga da altri prigionieri con frasi minacciose: “Benvenuto all’inferno” e “Qui morirai”. Il giocatore classe 1974 dovrà stare ancora due anni e mezzo in carcere per appropriazione indebita dopo aver venduto una macchina della sua ex moglie Vladka Erbova.

Questa la dichiarazione di Repka: “Non ho paura e non devo prepararmi, non ci vado per 15 o 10 anni, però per un periodo limitato. Credo che mi farà bene”.