Un nuovo scandalo sta travolgendo il calcio inglese: il reato contestato è quello di frode fiscale e assicurativa, per una somma di 5 milioni di sterline, quasi 6 milioni di euro. Sono state arrestate diverse persone nel Nord-Est e Sud-Est del paese. Perquisite le sedi di West Ham, Chelsea (secondo quanto riportato dal Daily Mail) e Newcastle, risalito in Premier appena due giorni fa, dove è stato fermato l’amministratore delegato Lee Charnley, 39 anni, originario di Blackpool e una vita nei Magpies, di cui è stato segretario e direttore. Ben 180 gli agenti in azione nel Regno Unito e in Francia, dove il club sotto inchiesta è il Marsiglia, negli ultimi anni coinvolto in diverse operazioni di mercato con West Ham e Newcastle. Un nome su tutti: Dimitri Payet, ceduto dal Marsiglia al West Ham nel 2015 e tornato al club francese nel gennaio 2017. Sulla rotta Marsiglia-Newcastle hanno invece viaggiato Florian Thauvin e Remy Cabella, ma nel mirino ci sarebbe anche il passaggio di Alou Diarra dal Marsiglia al West Ham nell’estate 2012.

Fonte: gazzetta.it

Comments

comments