Stefano Pioli, al termine dell’amichevole contro il Team Val di Fassa, è intervenuto in sala stampa: “La prima uscita? L’importante è tornare a giocare. I ragazzi si stanno allenando bene e sono tornati in ritiro con lo spirito giusto. Queste partite servono anche per ritrovare il giusto ritmo ed essere ordinati, ma dobbiamo ancora migliorare tanto”.

“Il mercato? Non mi piace parlare sempre di titolari e riserve, voglio un gruppo competitivo. Più giocatori forti avrò a disposizione più potremo migliorare il risultato dello scorso anno, questo è l’obiettivo. Al momento siamo incompleti e spero che arrivino giocatori nuovi che alzino il livello qualitativo e la personalità della squadra. Rispetto all’anno scorso ho un gruppo di giocatori che vogliono restare qua e vogliono migliorare con entusiasmo ed attaccamento alla maglia. Tutti quanti, dalla società fino a me ed ai tifosi, dobbiamo migliorare”. 

“Questa squadra è competitiva e potrebbe già giocare il preliminare, ma in ogni modo mi aspetto dei nuovi giocatori nel corso della prossima settimana”.

“Che giocatori mi aspetto? Servono dei profili di spessore che possano migliorare la squadra, anche se mi piace lavorare con questo gruppo di giovani”.

“La priorità è il centrocampista? È un ruolo determinante, serve un centrocampista che sappia giocare a pallone. Il ruolo, al momento, è occupato da Veretout che si è reso disponibile e può giocare bene in quella posizione. Al momento, consume, mancano giocatori in tutti i reparti”. 

“Badelj? È stato un giocatore ed una persona molto importante, ho chiesto alla società di fare il possibile per trattenerlo. Rispetto la sua decisione”.

“L’incertezza legata all’Europa? Non spetta a me entrare nel merito delle sentenze, ma una decisione che arriva così tardi non aiuta nessuno. Noi, in questo momento, ci stiamo preparando per giocare il 26 luglio”. 

“La partita? Nel secondo tempo siamo stati poco concreti sotto porta. Con i giovani ci vuole pazienza ma stiamo lavorando bene”.

“Se i big resteranno? Nessuno di loro ha manifestato insoddisfazione. Stanno tutti bene e sono convinti di voler rimanere”. 

“Dal punto di vista tattico inizieremo con il 4-3-3, per inserire un giocatore in più in fase offensiva. Per questa ragione siamo alla ricerca di attaccanti esterni che possano portarci qualche gol in più”.

“Simeone ha una determinazione che deve essere da esempio per tutti i suoi compagni lo scorso anno. Non ha saltato né un allenamento né una partita, questo gli consentirà di ottenere grandi risultati. Tutti i miei giocatori sono in crescita”.

“È difficile mettere la Fiorentina fra le prime sei per quanto riguarda la stagione che sta per iniziare, ci sono squadre più attrezzate di noi. Noi dobbiamo cercare di essere la sorpresa della prossima stagione”.

“Cristiano Ronaldo? Aumenta senza dubbio il prestigio del campionato italiano. Ai miei giocatori dirò di non fargli arrivare la palla”.

“Il capitano? In questa stagione, sarà Pezzella”.

Dall’inviato a Moena, Gianmarco Biagioni

Comments

comments