Pieraccioni sdrammatizza: “Ho rotto il salvadanaio, la Fiorentina la compriamo io e Ceccherini”

Tanti fiorentini, del mondo dello spettacolo ma non solo, hanno espresso la loro opinione dopo il comunicato emesso nella giornata di ieri

Nel tam tam mediatico innescato dal comunicato emesso nella giornata di ieri da ACF Fiorentino, relativo all’apertura della famiglia Della Valle nei confronti di potenziali acquirenti, c’è spazio anche per l’ironia tipicamente fiorentina che, pur in una situazione di difficoltà come quella che si sta delineando, riesce comunque a stemperare la tensione ed a sdrammatizzare. Sulle pagine dell’edizione odierna de La Nazione sono state quindi raccolte le reazioni di alcuni illustri personaggi fiorentini del mondo dello spettacolo.

Franco Zeffirelli: “Speriamo solo che la Fiorentina venga acquistata da un fiorentino. Che ami talmente tanto questa città da volere questa squadra eccezionale e un po’ sfortunata: solo questa per me può essere la motivazione che spingerà ad acquistare, ora che i Della Valle hanno deciso di cedere”.

Sergio Forconi: “Un po’ li capisco, i Della Valle. Non è che siano stati trattati tanto bene dai tifosi. Non vedo però possibili acquirenti all’orizzonte. Sarà una strada in salita. Per me i Della Valle sono stati eccezionali.

Alessandro Paci: “Non ho mai avuto fiducia in questa presidenza. Con i Della Valle non si è mai vinto nulla. Insomma, credo che alla fine sia un bene per la squadra. Almeno arriverà qualcuno che vuole davvero bene alla Fiorentina”.

Leonardo Pieraccioni: “La Fiorentina la sta comprando una cordata composta da me, Massimo Ceccherini, uno zio di Cecchi Gori e il lampredottaio di via dell’Ariento. Abbiamo rotto tutti i salvadanai. Per ora ci si compra solo mezzo bancone del bar Marisa, ma se Carlo Conti ci dà una mano e mette su eBay le sue lampade abbronzanti ci si fa. Aspetta, si sono appena aggiunti Cavalli e un biscugino della Boschi. Ce la faremo”.

Scarica l’APP di Labaro Viola per Android e per iOS

Comments

comments