Il Corriere dello Sport-Stadio, oggi in edicola, parla di un “piano viola” per quella che, nella prossima estate, ha tutta l’aria di essere una vera e propria rivoluzione. La volontà della dirigenza viola è quella di ricostruire partendo dalle fondamenta e dare così il via ad un nuovo ciclo visto che quello attuale, in primis nella figura di Paulo Sousa, sempre essere ormai giunto al capolinea.

Tuttavia la ricostruzione della Fiorentina passa inevitabilmente dalle cessioni ed è proprio su queste che poggia il cosiddetto “piano viola”. Un tesoretto di 40 milioni, proveniente dalle cessioni di Kalinic, Ilicic e Badelj, costituirebbe la base su cui costruire il mercato estivo.

Un tesoretto che, senza ombra di dubbio, dovrà (e verrà) necessariamente reinvestito. I nomi caldi sono equamente ripartiti in tutti e reparti e se per la difesa – sfumata momentaneamente l’ipotesi Acerbi – si parla di un forte interessamento per Hugo del Palmeiras oltre all’ormai certo arrivo di Milenkovic dal Partizan Belgrado, per quanto riguarda il centrocampo il profilo maggiormente tenuto in considerazione sembra essere quello di Jesus del Ponte Preta. Per quanto riguarda il reparto offensivo, invece, sembra che la squadra mercato della società gigliata sia intenzionata a muoversi per arrivare a due attaccanti che si sono già messi in mostra nel corso di questa stagione, ossia Ilija Nestorovski del Palermo ed Andrea Petagna dell’Atalanta.

Comments

comments