23 Febbraio 2024 · Ultimo aggiornamento: 20:11

Labaro viola: il mondo viola minuto per minuto
Patrick Zaki attacca la Juventus: “Stanno ancora pagando” i tifosi bianconeri insultano e lo offendono
News

Patrick Zaki attacca la Juventus: “Stanno ancora pagando” i tifosi bianconeri insultano e lo offendono

Redazione

18 Aprile · 13:24

Aggiornamento: 18 Aprile 2022 · 13:24

Condividi:

La passione per il Bologna di Patrick Zaki è nota e ieri dopo la partita dei ragazzi di Mihajlovic contro la Juventus, terminata 1-1 con due espulsioni dei rossoblù nel finale, si è lasciato andare a un commento da tifoso: “Due cartellini rossi, stanno ancora pagando”. Sei parole che hanno scatenato un polverone tra i tifosi bianconeri, alcuni dei quali hanno attaccato l’attivista egiziano per i diritti civili e studente dell’università di Bologna, detenuto per 22 mesi in carcere al Cairo.

Fortunatamente non sono molti, ma c’è comunque chi fa riferimento alla sua storia personale accostandola al calcio. “Hai ragione. Se vieni incolpato di qualcosa, evidentemente è vero. Giusto o no, Zaki?”, scrive un utente. E un altro: “Chissà quanto sei costato alla Farnesina, serviranno più rate che per Locatelli”. E ancora: “Beh almeno hai fatto capire che sei un uomo qualunque. Uno che si aggrappa alle minchiate, altro che paladino….magari visto quello che hai passato un poco più di rispetto e di morale la dovresti avere”, “Se non era pe i soldi degli juventini stavi ancora al gabbio zio”.

In molti si dissociano, come un utente che scrive: “Beh, non ci crederete, ma da juventino doc io sono contento che Patrick possa essere tornato a esprimersi liberamente. anche da tifoso. Rispondiamogli da tifosi, non da str…, però”.

E a 24 ore dal primo post lo studente è tornato sull’argomento di nuovo via Twitter rendendo pubbliche, in prima persona, le aggressioni subite. “Ieri ho deciso di commentare la partita tra Bologna e Juventus – ha scritto sul proprio profilo – dicendo qualcosa che credo sia molto normale tra i tifosi di calcio di tutto il mondo. Mi sono trovato di fronte a decine di insulti e aggressioni, fino all’odio”. Anche in questo caso, però si sono registrate repliche e commenti di segno contrapposto. Da chi lo accusa di “fare anche la vittima” a chi, tra gli stessi juventini, lo ‘consola’ con un “Caro Patrick, ‘Non ragioniam di lor, ma guarda e tifa’ (paracit. Dante) Fino alla fine… viva la libertà di espressione!”.

IGOR, IL NUOVO BREMER

Igor come Bremer. Con lui in campo la Fiorentina subisce poco, riscattato per 5 milioni, in scadenza 2024

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Testata giornalistica | Autorizzazione Tribunale di Firenze n.6004 del 03/11/2015
Edimedia editore | Proprietario: Flavio Ognissanti | P. IVA: IT04217880717

© Copyright 2020 - 2024 | Designed and developed by Kobold Studio