L’agente Fabio Parisi, che tra le altre operazioni ha fatto parte dell’entourage che lavorato a quella che ha portato Yann Karamoh dal Caen all’Inter: “Quando un giocatore fa una scelta, alla lunga le cose vanno a posto. È stata una trattativa complessa, poi la volontà del giocatore e quella dell’Inter hanno fatto sì che tutto si risolvesse”.

C’era anche la Fiorentina. Si è tirata fuori per una questione di prezzo o per la volontà del giocatore?

“Il mercato è sempre in piena evoluzione. È un talento, la Fiorentina ci aveva visto giusto: si era interessata, come altre squadre inglesi e anche il Barcellona. Però è stata una scelta del ragazzo, legata al progetto sportivo e ad altre situazioni. Senza nulla togliere al progetto sportivo di Corvino e della Fiorentina, ha fatto un’altra scelta”.

Comments

comments