Emiliano Mondonico, protagonista del ritorno in Serie A della Fiorentina, ha parlato ai microfoni di TuttoMercatoWeb.com: “Fa parte del gioco. È chiaro che i risultati sono gli esami per un allenatore e una sconfitta roboante come quella di ieri sera fa riflettere. Quando le cose vanno male le responsabilità sono soprattutto del tecnico. Questa situazione si trascina da tutto l’anno e non mi sorprende il fatto che si diano le colpe a Sousa”.

Prosegue spendendo alcune parole sulla dirigenza della società gigliata: “In questo momento la società dovrebbe parlare con i giocatori per capire se si fidano ancora dell’allenatore. Adesso sono i calciatori che dovrebbero decidere, nel bene e nel male. La situazione potrebbe anche peggiorare, perché in alcuni casi i giocatori potrebbero dare fiducia al tecnico e dare di più, mentre chi gioca meno magari potrebbe remare contro. O la società dà piena fiducia a Sousa, parlandoci e cercando di capire se ha ancora motivazioni, oppure servirà un cambio”.

E conclude soffermandosi sull’atteggiamento recentemente tenuto da Paulo Sousa: “È un comportamento che il tecnico dovrebbe tenere nei rapporti faccia a faccia, non con i media. In quest’ultimo caso è un atteggiamento da condannare, perché non è giusto rendere pubbliche certe cose di fronte alla stampa“.

Fonte : TuttoMercatoWeb.com