di Giancarlo Sali

Terminato il girone d’andata della stagione 2018-2019, è già epoca di primi bilanci per la Fiorentina, che ha dimostrato delle potenzialità giuste per una squadra di metà classifica, ancora non pronta per la continuità di risultati capace di garantire la qualificazione europea. In particolare sono 3 le componenti che mancano ai viola per essere competitivi per le prime 6-7 posizioni del nostro Campionato:

  • manca un attaccante capace di realizzare almeno 15-20 goal a Campionato;
  • manca un regista di ruolo che prenda il posto di Badelj, lasciando Veretout nel suo ruolo di interno, dove rende meglio lui e fa rendere meglio tutta la squadra. Genoa-Fiorentina docet;
  • la Fiorentina ha un’ottima organizzazione difensiva, ma nulla di simile in avanti. Per andare in Europa serve un gioco vero, capace di mettere a rischio le difese avversarie, non affidandosi semplicemente alle prodezze dei singoli, nel nostro caso di Chiesa in particolare.

Facciamo quindi i nostri migliori auguri alla Fiorentina, auspicando che i viola nel 2019 ricevano le 3 cose che gli mancano oggi per rientrare nelle 6-7 sorelle del nostro Campionato.