Grande prova di forza della Fiorentina Primavera che, alla ripresa del campionato dopo la sosta dovuta allo svolgimento della 69^ edizione del Torneo di Viareggio terminato con la vittoria del Sassuolo, si è imposta con una rotonda cinquina nella partita casalinga giocata contro la Lazio capolista.

La squadra guidata da Federico Guidi è riuscita infatti a rimontare per ben due volte contro i pari età di Bonatti, complice anche l’inferiorità numerica (causata dall’espulsione per somma di ammonizioni rimediata da Folorunsho) che ha profondamente segnato la gara dei biancocelesti a partire dal 28′ del primo tempo. I viola, quindi, due volte in svantaggio grazie alle reti di Bezziccheri e Rossi, nel finale di primo tempo, sono riusciti a rimontare grazie a Mlakar e Gori. La Fiorentina, dopo essere passata in vantaggio ancora grazie a Mlakar, dilaga nella ripresa con due calci di rigore trasformati rispettivamente da SottilDiakhate. In virtù della vittoria odierna i viola salgono così a quota 45 punti in classifica, secondi proprio alle spalle della Lazio.

Queste le parole dell’allenatore Federico Guidi al termine dei 90′: “Devo fare i complimenti alla mia squadra, era difficile segnare cinque gol alla capolista. La nostra peculiarità è che non abbiamo una squadra che segna con un solo centravanti: chiunque giochi crea e segna, è protagonista. Sappiamo che non abbiamo fatto ancora niente e dobbiamo confermarci. Per molti è la fine del percorso nelle giovanili e dovranno dare il massimo per poter entrare in prima squadra”.

Spende anche alcune parole sul portiere Dragowski: “Dragowski? Sono cose che capitano gli errori: ha calcolato male una traiettoria. Gli facciamo fare minutaggio perché deve comunque giocare. Ha grandi prospettive ed è un ottimo giocatore”.

Gianmarco Biagioni

 

Comments

comments