La Nazione oggi in edicola afferma che la Fiorentina ha rotto gli indugi per il centrale di centrocampo del Rijeka, Filip Bradaric, e la presenza di Fali Ramadani ieri al centro sportivo viola non può che andare in questa direzione. Ufficialmente il ragazzo (classe 1992) è seguito dal padre che però avrebbe chiesto proprio al procuratore serbo una consulenza per gestire la ‘crescita’ del figlio. Ecco perché Ramadani, come già avvenuto in estate con l’addio di Kalinic, potrebbe ancora una volta svolgere un ruolo da protagonista nelle vicende viola.

Non è escluso che nel corso del colloquio con Corvino sia stato fatto anche il nome del mediano Musonda del Chelsea, club col quale Ramadani ha ottimi rapporti, avendo seguito in prima persona le cessioni di Cuadrado (e l’arrivo in viola di Salah) e di Alonso. In questo caso però servirebbe un esborso importante e l’operazione potrebbe nascere per il mercato di giugno.

Comments

comments