21 Maggio 2024 · Ultimo aggiornamento: 15:33

Labaro viola: il mondo viola minuto per minuto
La doppietta di Chiesa e la zuccata di Milenkovic regalano la vittoria (2-3) contro l’Eintracht, ma la difesa balla…
News

La doppietta di Chiesa e la zuccata di Milenkovic regalano la vittoria (2-3) contro l’Eintracht, ma la difesa balla…

Gianmarco Biagioni

1 Agosto · 20:10

Aggiornamento: 1 Agosto 2017 · 20:10

Condividi:

Parte bene la Fiorentina ma, nella sesta amichevole di questo precampionato (la prima della tournée tedesca), alla lunga si spegne, riuscendo a farsi riprendere sul 2-2 dall’Eintracht Braunschweig, squadra militante nella seconda serie tedesca. Soltanto il gol di Milenkovic (mandato in campo da Pioli nella ripresa) regala la vittoria ai ragazzi di Pioli.

Il primo tempo si apre nel nome di Chiesa (e di Ante Rebic): sono infatti i due esterni a propiziare i gol con i quali, nei primi 11 minuti di gioco, i viola riescono a portarsi sul più 2. La prima rete, infatti, nasce da un lancio in profondità del croato abilmente raccolto dal figlio d’arte che, di prima intenzione, fulmina Engelhardt mentre due minuti dopo è sempre Chiesa, ancora su assist di Rebic, a girarsi all’interno dell’area per poi cogliere l’angolo basso alla destra dell’estremo difensore. Viola divertente in avanti ma un pò più traballante in difesa, come dimostrato dalla rapida azione con la quale i tedeschi accorciano le distanze al 25′ grazie alla rete di Hernandez.

Pioli, come prevedibile, cambia tanti interpreti all’intervallo e la prima occasione della ripresa capita proprio sui piedi di Babacar (subentrato ad uno spento Kalinic) che, servito al volo da Chiesa, non riesce a trovare lo specchio della porta da pochi passi. Al 54′ è invece Zekhnini che, sugli sviluppi di un corner, prova a girare sul secondo palo trovando però un prodigioso salvataggio sulla linea. È sempre il norvegese, pochi minuti più tardi, a sfiorare il terzo gol con un tocco sotto misura che però si perde a lato. La difesa, tuttavia, continua a ballare ed al 66′ arriva il pareggio dell’Eintracht Braunschweig grazie ad Hernandez, che sigla la doppietta personale approfittando di un rilancio sbagliato di Dragowski. La squadra di Pioli cerca di rimettere insieme i pezzi ed al 76′ arriva il nuovo vantaggio viola grazie a Milenkovic che, su un calcio d’angolo di Hagi, salta più in alto di tutti ed insacca alle spalle di Engelhardt.

Una Fiorentina giovane, ed a tratti brillante, passa quindi con il punteggio di 2-3 a Salzgitter. Il prossimo impegno dei viola è fissato per domenica contro il Wolfsburg.

Gianmarco Biagioni

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Testata giornalistica | Autorizzazione Tribunale di Firenze n.6004 del 03/11/2015
Edimedia editore | Proprietario: Flavio Ognissanti | P. IVA: IT04217880717

© Copyright 2020 - 2024 | Designed and developed by Kobold Studio