Di Gennaro: “Con le scommesse di Corvino non si alza il livello, questa squadra non è nemmeno da ottavo posto”

"Per ora si parla solo di giovani e stranieri, vedremo cosa faranno i Della Valle con i soldi incassati dalle cessioni..."

0
175

Antonio Di Gennaro ha parlato ai microfoni di Radio Blu: “La smobilitazione è necessaria quando si inizia una nuova era, i soldi incassati saranno la cartina di tornasole per capire se verranno reinvestiti e se la Fiorentina vorrà mantenersi al livello dell’Europa League. Non sarà facile arrivarci però, perché Inter e Milan si sono rinforzate e l’Atalanta sarà una mina vagante e arrivare quinti o sesti è dura”.

Spende alcune parole anche sull’operato di Corvino: “Per ora si parla solo di giovani e stranieri, per essere competitivi bisogna alzare il livello perché non sempre le scommesse a Corvino andranno bene come accaduto nel suo primo mandato in viola”.

E su quello dei Della Valle: “Con i soldi incassati non ci saranno scuse, da questo capiremo la voglia dei Della Valle di mantenersi ad un certo livello”.

Prosegue su Kalinic: “Si parla dell’inserimento di Suso nella trattativa attraverso la quale il Milan spera di arrivare a Kalinic, sarebbe perfetto per il 4-2-3-1 insieme a Chiesa sugli esterni. Ha capacità di segnare e fare assist, ma sia lui che Niang sono giocatori che ambiscono a piazze ambiziose, come forse adesso non è la Fiorentina”.

Conclude con un pensiero personale: “Con questa rosa non si arriva nemmeno ottavi”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.