Galli: “Sousa violenta il ruolo dei giocatori per il suo calcio. Questo non è allenare…”

"Credo che la bravura di un allenatore consista nel saper cucire sul giocatore il ruolo che più lo esalta"

0
693

Giovani Galli, nove stagioni fra i pali della Fiorentina fra il 1977 ed il 1986, ha commentato l’attuale momento della Fiorentina rivolgendo alcune critiche all’operato di Paulo Sousa: “Credo che la bravura di un allenatore molte volte consista nel saper cucire sul giocatore il ruolo che più lo esalta. Alla Fiorentina sta accadendo troppo spesso. Bernardeschi per 15 mesi ha giocato da esterno con prestazioni altalenanti, nel momento in cui è stato posizionato dietro le punte ha segnato 9 gol. Tello ha fatto il mediano per un anno e mezzo, nel momento in cui Sousa lo ha alzato senza impegni difensivi il ragazzo è migliorato. Chiesa ha giocato il girone d’andata da interno di centrocampo, ma lui dà il meglio negli ultimi 30 metri, nell’attacco alla profondità e nel tiro. L’allenatore non può continuare a violentare i giocatori per il suo calcio. Stesso discorso per Babacar: è un calciatore da area di rigore, da sportellate, ha il fiuto, la zampata e l’intuito, non può fungere da raccordo tra reparti. Non condivido queste scelte di Sousa: insegnare va bene, ma violentare il ruolo dei giocatori no”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.