Felipe Melo non cambia mai. Nemmeno il ritorno in patria ha calmato il centrocampista classe 1983, oggi al Palmeiras. L’ex giocatore di Fiorentina, Juventus e Inter è stato infatti squalificato per cinque turni dal Tribunale Superiore di Giustizia Sportiva brasiliano. La motivazione? “Atti osceni”, verificati al termine della partita giocata (e persa per 2-0) contro il Santos dello scorso 10 ottobre. All’uscita dal campo, Melo aveva mostrato ai tifosi della squadra avversaria un doppio dito medio, indicando anche le sue parti intime. Un gesto che non è passato inosservato ed era stato catturato dagli smartphone di alcuni tifosi, che avevano postato il filmato in rete. Immagini arrivate poi sul tavolo del giudice sportivo, che ha sanzionato il centrocampista di Volta Redonda con cinque turni di stop. Una sanzione molto severa, che priva il Palmeiras secondo nel Brasileirão dopo 30 giornate di una pedina importante nell’inseguimento al Santos capolista. Melo tornerà a disposizione solo il primo dicembre, per la sfida al Flamengo.

Fonte: sport.sky.it