Emergono i primi dettagli sul futuro allenatore della Fiorentina. Si delinea il nuovo contratto che verrà proposto…

0
862
Firenze, stadio Artemio Franchi, 12.12.2016, Fiorentina-Sassuolo, Foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com

LA NUOVA strategia è un’idea che in casa viola si porta avanti da diverso tempo. E adesso – ovvero quando si sarà deciso a chi consegnare la prossima panchina – sono alte le probabilità che dalle parole si decida di passare ai fatti.
Il cambio di passo, infatti, riguarderebbe chiunque sia il prossimo allenatore. Da Di Francesco a Semplici, passando per un big del calibro di Sarri, o provando a strappare il sì a Giampaolo o Mazzarri, la Fiorentina proporrà al candido in questione un accordo diverso da quello proposto a Sousa, come fu anche per Montella e Mihajlovic.

In sintesi: non un contratto biennale (accompagnto o meno da opzioni sul campionato successivo), ma un accordo che come minimo abbia una durata di tre stagioni. Forse anche quattro, ma questo dipenderà ovviamente dalle pretese economiche dell’erede di Sousa.

[…]

La Fiorentina, insomma, pensa a questo tipo di strategia in attesa di risolvere la questione del nome per il dopo Sousa. La pole è sempre e strettamente firmata da Eusebio Di Francesco, poi, alle sue spalle, si registrano oscillazioni più o meno marcate che portano a sorpassi e controsorpassi nelle preferenze di Della Valle e Corvino.

PRENDIAMO l’ex della Primavera (oggi grande protagonista in B con la Spal), Semplici. La suggestione ha preso corpo all’inizio della settimana e giorno dopo giorno si registrano punti a favore di questa ipotesi. Così tornando alla questione dei contratti del futuro, è evidente che Semplici potrebbe essere la figura più adatta per accettare un accordo prolungato con i viola.
Cosa, questa, che paradossalmente potrebbe stridere molto quando si fa il nome di Sarri, per il quale – nonostante eventuali sconti a firma dell’allenatore che a Napoli guadagna 1,5 milioni a stagione – la Fiorentina dovrebbe prevedere un investimento milionario solo per blindare il tecnico e in attesa di avviare la campagna acquisti che cambierà il volto alla squadra.

La Nazione, Riccardo Galli.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui