Profondo rosso. Dopo venti minuti in cui la Fiorentina sembrava tornata quella di due mesi fa la squadra viola è uscita dal campo ancora una volta con la testa bassa e con molto molta delusione. A fine gara i tifosi hanno addirittura rifiutato i giocatori sotto il curvino, il momento è pessimo. Meglio non tornare sulla partita, partita in cui la Fiorentina avrebbe anche meritato molto di più di quanto raccolto ma in questo momento va così.

Sousa rimane anche il prossimo anno? Se fino a poco tempo fa sembravano esserci pochi dubbi su questo adesso la situazione sembra essere totalmente capovolta, il tecnico portoghese al 90% il prossimo anno non sarà più l’allenatore della Fiorentina, ci si appresta ad un’ ennesima estate di rivoluzione, questa volta però non toccherà solo al tecnico, anche giocatori e staff dirigenziario nel mirino. Pradè andrà via, Corvino non dovrebbe tornare. E allora? Chi sarà il nuovo responsabile del settore sportivo viola? Ad oggi ancora non si sa e la cosa più brutta è che probabilmente non si sta nemmeno programmando a dovere la prossima stagione. Un errore enorme.

Come salvare la stagione? Arrivare quarti metterebbe una bella pezza alla situazione attuale, un risultato aspicato in estate ma adesso sa di amarezza pura, per quanto fatto fino a gennaio. I giocatori sembrano svuotati e nervosi, hanno fatto tanto, adesso sono crollati. Tocca a Sousa rimettere benzina per il finale, ma la domanda è, come puo Sousa spronare lo spogliatoio quando anche lui sembra destinato a lasciare in malomodo tutti e tutto?

E qui diciamola tutta. Non è fantascienza dire che a fine anno i Della Valle abbandonino la barca. Le possibilità sono due, o che Diego prenda la situazione in mano e faccia piazza pulita, o che ci sia un clamoroso passaggio di mano. I compratori non mancano e le voci a Firenze continuano a circolare con insistenza, l’assenza di Andrea Della Valle vale più di mille parole, aldilà delle parole di circostanza le poche volte che è capitato a Firenze. Il popolo viola aspetta, ancora una volta, ma questa volta si spera sia davvero la volta giusta, per una svolta vera.

 

Flavio Ognissanti

Scarica l’APP di Labaro Viola per Android e per iOS

Comments

comments