Amin Younes e il Napoli è una storia che non vuole proprio decollare. Nelle ultime ore in Olanda scrivono che alla base del ripensamento del giocatore non ci sarebbero motivi familiari ma la camorra. Sul Telegraaf si legge che il classe 1993 sarebbe rimasto “scioccato” da un incontro ravvicinato avuto con alcuni presunti camorristi lo scorso gennaio, quando arrivò a Napoli e firmò il contratto con il suo nuovo club salvo poi fare dietrofront.

Non finisce qui. Il quotidiano olandese riporta anche dei virgolettati di Younes secondo cui la città di Napoli sarebbe “povera e poco sviluppata”. Inolte non sarebbe neanche scoccata la scintilla con Maurizio Sarri che durante il primo colloquio non gli avrebbe garantino un posto da titolare, requisito fondamentale per strappare una convocazioni al ct della Germania Joachim Loew per i Mondiali di Russia 2018.

Di certo c’è che Younes è tornato in Olanda e con l’Ajax le cose stanno andando malissimo. Il giocatore è infatti stato relegato in Primavera dopo aver ignorato il tecnico Erik ten Hag rifiutandosi di entrare in campo. A giugno dovrà presentarsi nel ritiro del Napoli se non vorrà dare il via a una querelle legale.

Fox Sport

Comments

comments