Cecchi Gori: “Quando mio padre se n’è andato è ricaduto tutto sulle mie spalle, ora ho un rifiuto verso il calcio”

"In famiglia tutti erano tifosi viola e lo sono diventato anche io nonostante vivessimo a Roma. Calcio e politica? Ho un rifiuto verso entrambe le cose"

0
327

L’ex patron della Fiorentina, Vittorio Cecchi Gori, ha parlato negli studi de La Vita in Diretta: “Mio padre giocava nella Fiorentina riserve, era terzino. Tutti erano tifosi viola, lo sono diventato anche io anche se vivevamo a Roma”.

Prosegue sul suo avvento alla presidenza viola: “E’ capitata l’occasione e mio padre se n’è andato presto, quindi è ricaduto tutto sulle mie spalle”.

E sul suo attuale rapporto con il calcio e la politica: “Politica? Ho un rifiuto, non mi va di parlarne. Succede anche col calcio, infatti li accomuno”.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.