La rivoluzione in casa Fiorentina è scattata ufficialmente ieri, ma era nell’aria e certe decisioni erano state già prese decine di giorni fa. Via Pradè torna Pantaleo Corvino. Ma non solo. Tante sono le cose che non sono andate in questi ultimi mesi, dal merchandising al rapporto con i tifosi, fino ad arrivare alla comunicazione, al mancato main sponsor sulla maglia e al mercato.

L’imminente arrivo di Corvino sconvolgerà e farà saltare tante poltrone. Andrà via il direttore operativo Gianluca Baiesi che si occupava del marketing e di tutto quello che girava intorno, ma andrà via anche Angeloni che si occupava anch’esso di giocatori e di mercato.

Sousa aveva chiesto a Cognigni e Della Valle una gestione più chiara e punti di riferimento, in questo senso la rivoluzione prima di tutto sta accontentando sopratutto il tecnico portoghese ma anche i tifosi che dopo il fallimento e le figuracce di gennaio chiedevano a gran voce una rivoluzione in società

Occhio anche alla figura di Elena Turra, attualmente responsabile della comunicazione della Fiorentina, il quale arrivò a Firenze su richiesta di Pradè, dopo l’esperienza alla Roma, e con il beneplacito di Andrea Della Valle. In questo momento in casa viola sono pochi colori che possono dormire sonni tranquilli. Andrea Rogg ad esempio, attuale direttore generale del club, non si occuperà più della parte sportiva ma dovrebbe prendere il posto di Baiesi e occuparsi di merchandising.

 

Flavio Ognissanti

Scarica l’APP di Labaro Viola per Android e per iOS

Comments

comments