Francesco Baiano è intervenuto ai microfoni di RMC Sport: “Batistuta? Dopo le gare con l’Argentina era stanchissimo, ma lui non mollava mai. Arrivava, si faceva massaggiare ed era pronto. Quando giocavi con lui sapevi che saresti partito con un gol di vantaggio: sapevi già che prima o poi avrebbe messo la palla in rete”.

Chi si avvicina oggi di più a Batistuta?
“Secondo me Higuain, un altro argentino. Vorrei però sottolineare, senza togliere niente a Higuain, che Batistuta segnava tantissimo contro dei difensori fortissimi”.

Come giudichi la scelta di Verdi di rifiutare il Napoli?
“L’ho giudicata bene. Ho fatto la stessa cosa, ho rifiutato il Milan per giocare, che è la cosa più importante. Non mi meraviglio: io avrei voluto essere sempre protagonista, non uno dei tanti. Anche se Verdi, secondo me, avrebbe giocato molto con Sarri perchè è un talento

Comments

comments