Khouma El Babacar, nuovo attaccante del Sassuolo, è stato ufficialmente presentato in conferenza stampa: “La Juventus ha grandi giocatori, ma anche noi siamo una squadra giovane. Andremo in campo e daremo il massimo. Senza i compagni Babacar non fa nemmeno un gol, dovremo dimostrare tutti insieme”.

Prosegue sulla possibilità di essere convocato per il prossimo mondiale: “Il mio obiettivo è rilanciare la mia carriera, ovviamente sarei contento di andare in Russia”.

E sul valore del Sassuolo. “Il valore sono i tanti giovani presenti, il campionato è difficile”.

Spende anche alcune parole per la dolorosa separazione da Firenze e dalla Fiorentina: “Dopo undici anni lasciare casa non è stato facile, ma a un certo punto della vita bisogna fare delle scelte da professionista. Ora sono qui, sono sicuro che con la squadra faremo tante belle cose. Mi ricordo la mia prima gara con la Fiorentina, con il Genoa, è stato indimenticabile”.

E per i motivi che gli hanno impedito di esplodere in viola: “Dopo quell’anno a Modena, dove mi sono divertito tanto, ho sempre avuto davanti attaccanti che piacevano di più ai mister. Io ero un frutto della società… Ma non mi dispiace quello che è successo, ora ho quest’opportunità di dimostrare e devo ancora farlo”.

Conclude sulle ragioni che lo hanno indotto a scegliere proprio il Sassuolo: “È stato molto facile scegliere Sassuolo: è una società con molti talenti, ci sono ragazzi che vogliono dimostrare tanto”.

Gianmarco Biagioni

Comments

comments