45 mila euro in tre anni nelle casse del comune di Firenze per il logo del calcio storico sulle maglie della Fiorentina

15 mila euro all'anno che la società viola verserà nelle del comune di Firenze per l'utilizzo del logo del calcio storico

Le nuove maglie della Fiorentina per la stagione 2017/2018

15.000 euro ogni anno per tre stagioni: è questa la cifra che ACF Fiorentina verserà al Comune di Firenze per sfruttare i simboli del Calcio Storico Fiorentino sulle seconde maglie e per la campagne di marketing della Società viola.
“A fronte di questa autorizzazione – ha spiegato oggi l’Assessore allo Sport Andrea Vannucci rispondendo ad una domanda di attualità del capogruppo di Fratelli d’Italia Francesco Torselli – la Fiorentina offriva una royalty di 15.000 per ciascuna stagione sportiva, ovvero tre anni di accordo, oltre alla fornitura annuale di 100 kit di allenamento per ciascuna delle quattro associazione di colore. La Giunta ha valutato positivamente il progetto approvando una delibera”.

“L’obiettivo – ha aggiunto Vannucci – è quello di incrementare il legame tra la città di Firenze, i suoi valori storici e la tradizione più importante, ovvero il Calcio Storico, e la squadra di calcio più amata della Città”.
“L’accordo – ha proseguito Vannucci – prevede che Fiorentina abbia il diritto di utilizzare i marchi dei quartieri storici non in via esclusiva, ha il diritto di realizzare un nuovo marchio che racchiuda i 4 marchi (dei quartieri, ndr) all’interno della tradizionale losanga viola. Il Comune di Firenze – ha concluso l’Assessore – si riserva di sfruttare in proprio i suddetti marchi (dei quartieri, ndr) singoli o congiunti in configurazioni grafiche purché non di colore viola”.

“Non lo so se questo porterà ad un rafforzamento del legame con la Città ed il Consiglio Comunale, me lo auguro – ha replicato Torselli – ad oggi non mi pare che ACF Fiorentina abbia mai voluto un grosso legame con la Città, lo testimonia il fatto che il gruppo proprietario della Fiorentina non abbia mai preso neppure una sede a Firenze per farci un punto di appoggio, per farci una base: sarebbe stato un buon passo se volevano veramente stabilire un rapporto con noi. Per adesso non sappiamo ancora chi le indosserà queste maglie – ha concluso Torselli – ma almeno sono belle da vedere”.

Ilsitodifirenze.it

Scarica l’APP di Labaro Viola per Android e per iOS

Comments

comments