Intervistato quest’oggi dal Corriere Fiorentino, l’attuale estremo difensore blucerchiato Emiliano Viviano, ha commentato l’annata della Fiorentina a margine della sfida di domenica proprio contro la sua squadra del cuore da sempre. “La Fiorentina dall’esterno? Mi sta dando un’impressione costante di imprevedibilità. Ogni volta che la vedo giocare, penso che possa vincere o perdere contro chiunque. Poteva fare di più ma dopo anni di soddisfazioni, può darsi che questo sia di transizione. La più grande delusione dell’anno è stata l’eliminazione dall’Europa League: era impensabile prendere quattro gol in casa. Finalmente abbiamo assistito al ritorno di Antognoni in società che, per come vedo io il calcio, cioè da vecchio romantico, ne avrebbe avuto diritto da sempre. L’addio di Sousa? Io tifo Fiorentina, potrebbe allenarla chiunque. Giampaolo? No, lui ce lo teniamo noi. Il mister sembra un musone, un taciturno, ma non è così. È un uomo che non sbraita, non si arrabbia e prende ogni decisione in prima persona. A livello di preparazione e tattica, poi, è uno degli allenatori più preparati del nostro campionato. Di Francesco? Il suo è un gioco che potrebbe piacere ai tifosi viola. Lo dico con cognizione di causa”.

Comments

comments