A tenere banco in casa Fiorentina è ancora l’offerta milionaria (40 per la precisione) dei cinesi del Tianjin Quanjian per l’attaccante Nikola Kalinic. Tuttavia, nonostante la volontà sia del giocatore che della società sia chiara e non vada certo in direzione orientale, la Fiorentina sta cercando comunque di tutelarsi di fronte al pressing incessante che il club interessato al croato sta esercitando sul suo entourage.

Infatti, secondo quanto riportato dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, pare che la società gigliata stia valutando due profili in vista di un’ipotetica partenza di Kalinic che, al momento, sembra essere stata scongiurata. I nomi principali in casa Fiorentina sono due e rispondono a quelli di Stevan Jovetic e Manolo Gabbiadini.

Per il montenegrino, ormai ai margini in casa Inter, la Fiorentina spingerebbe sull’ipotesi del prestito mentre i nerazzurri vorrebbero cederlo a titolo definitivo. Diverso il discorso per Gabbiadini che, dato come partente certo dal Napoli, è seguito da molti altri club sia in Italia che all’estero. Quindi, per assicurarsi le prestazioni dell’attaccante, indubbiamente sarà necessario mettere sul piatto cifre importanti. In ogni modo entrambe le ipotesi si concretizzerebbero solo in caso di una concreta cessione di Kalinic poichè, per andare incontro alle esigenze dei club attualmente proprietari dei cartellini dei rispettivi giocatori, sevirebbero tanti soldi. Soldi che, appunto, arriverebbero solo da un’eventuale cessione del numero 9.

Comments

comments