Il dirigente sportivo Pino Vitale è intervenuto ai microfoni di Radio Bruno: “Se la Fiorentina decide che Borja Valero non fa per sé, che Kalinic e Vecino debbano andarsene, non ci vuole un ingegnere per prendere soldi. Bisogna vedere ora gli acquisti, ma quelle cessioni poteva farle anche Andrea Della Valle che non si occupa direttamente di calcio”.

Prosegue sempre sul mercato viola: “Credo che la Fiorentina vada giudicata tra due mesi. Secondo me lotterà dal quinto all’ottavo posto. E’ una squadra con Chiesa e Saponara che sono molto forti, Simeone uguale. Spero che tra i nuovi acquisti ci siano altri grandi giocatori e che possano uscire allo scoperto. Non penso sia Laurini uno di questi. Non capisco perché non sia stato ripreso Venuti che è stato promosso dalla Serie B e si danno 2 milioni all’Empoli per Laurini. E’ presto per giudicare adesso. I tifosi saranno i veri giudici, i fiorentini hanno il palato fine”.

E su Pioli: “Pioli? Mi piace, assembla bene le squadre. Dovrà vedere il materiale a disposizione e farà delle scelte. Alla Lazio ha lavorato bene, al Bologna anche, mentre l’Inter non può essere una buona radiografia”.

E conclude con un pensiero sulle dirette avversarie: ” Bisogna stringere la mano al Torino che ha venduto Zappacosta a 28 milioni, non Kalinic”.

Comments

comments