La C.F.A. – recita la sentenza – previo riunione dei procedimenti nn. 1, 2 e 3: accoglie parzialmente i ricorsi dl Calaiò e della società Parma Calcio e, riqualificati i fatti ai sensi dell’art. 1 bis C.G.S. ridetermina le sanzioni nei seguenti termini: – squalifica sino al 31.12.2018 e ammenda di € 30.000,00 al calc. Calaiò Emanuele; – ammenda di € 20.000,00 alla società Parma calcio 1913 S.r.l.. respinge il ricorso della società U.S. Città di Palermo S.p.A.

Comments

comments