La situazione di Milan Badelj continua a tenere banco in casa Fiorentina, sopratutto perché negli ultimi giorni la lista delle pretendenti si è notevolmente allungata. Il futuro del croato è incerto e la possibilità che lasci Firenze già a gennaio si fa sempre più concreta. Ma il punto è un altro…

Come accennato in precedenza i club interessati sono molti: Roma, Milan e Siviglia si sono già fatte avanti, con l’intento di strappare il centrocampista alla Fiorentina già nel corso del mercato di riparazione. L’operazione, se effettivamente dovesse concretizzarsi, si farebbe però a cifre piuttosto basse rispetto al reale valore del giocatore poiché, stando alle indiscrezioni, nessuno sembra disposto a sfondare il muro dei 5 milioni di euro.

Poco, pochissimo, considerando che le quotazioni di Badelj, almeno fino a pochi mesi fa, si aggiravano fra i 10 ed i 15 milioni. L’altalenante avvio di stagione della squadra di Pioli ha senza dubbio risucchiato anche il croato, determinando una netta involuzione sul piano delle prestazioni. Una regressione che però comporta delle conseguenze sul piano economico…

La società gigliata si trova quindi di fronte ad una scelta: cedere Badelj ad una cifra pressoché uguale a quella con la quale era stato prelevato dall’Amburgo nel gennaio di tre anni fa oppure trattenerlo per cercare di dare continuità al progetto tecnico, attendere la scadenza del contratto e poi perderlo parametro 0. Solo con il trascorrere del tempo verrà fatta maggiore chiarezza ma certo è che intanto sono in molti ad aver già fiutato l’affare.

Gianmarco Biagioni

Comments

comments