Giuseppe Rossi, attualmente svincolato dopo l’esperienza al Celta Vigo, ha rilasciato un’intervista a gianlucadimarzio.com: “Ho più fame di prima, posso ancora stare con i grandi. Voglio tornare Pepito”.

Prosegue sul capitolo infortuni: “Se parliamo di infortuni veri questa è la terza, ma non mi spaventa perché sono sempre tornato più forte di prima. Questo incidente non mi fermerà. A un club che volesse scommettere su di me posso dire che ho ancora tantissimo da dare, spero possano capirlo perché ho molta voglia di dimostrarlo”.

E con un pensiero sulla Fiorentina: “Il 4-2 alla Juventus? Credo di sia la mia fotografia più bella, grazie ai tifosi viola che mi ricordano sempre quel giorno fantastico. Lo fanno sui social o anche in strada quando mi fermano. Il sogno di noi calciatori è regalare alla gente grandi emozioni: ecco, quel giorno siamo riusciti a farlo”.

Prosegue poi spendendo alcune parole sulla Juventus: “Serie A ancora della Juve? Resta la più forte, poche squadre possono batterla. Con i bianconeri serve la partita perfetta sul piano tecnico e tattico. Roma, Napoli e le milanesi sono in grado però di avvicinarsi nella lotta per lo scudetto”.

E sulle concorrenti: “Più forte l’Inter o il Milan? Non lo so, penso sia più importante sottolineare che siano di nuovo in alto a competere. Il Napoli di Sarri fabbrica il miglior gioco insieme al Barcellona. È un piacere vederlo giocare, la mano di Sarri è palese. Complimenti ai giocatori e soprattutto all’ allenatore: propone un calcio molto estetico e vincente

Comments

comments