Come riportato dal Corriere Veneto, Roberto Baggio avrebbe portato in tribunale Paolo Mocavero, un attivista del movimento animalista, per sostenere le proprie ragioni. Mocavero aveva parlato male del Divin Codino sul sito centopercentoanialisti.com scrivendo “Baggio, che ha il coraggio di definirsi ‘buddista’ (probabilmente visto il suo livello culturale, non conosce il significato delle parole) — la parentesi è dello stesso Mocavero — ed esercita la caccia, andando anche all’estero per i famigerati viaggi della morte”. Baggio ha così optato per la querela, rinviata al 18 Giugno