1 Dicembre 2020 · 15:08
9.7 C
Firenze

Polverosi: “Mazzarri in viola? Impossibile per ingaggio, durata contratto e pretese eccessive sul mercato”

Molte voci spingono Mazzarri in viola. In suo un editoriale Polverosi ci spiega perché questo non sia possibile

 

Walter Mazzarri fa l’imprenditore nel ramo del turismo. Sulla collina di Campiglia, un borgo tra la Maremma e la Costa degli Etruschi, ha costruito due resort che dominano il mare di San Vincenzo, il suo paese di nascita. Dopo l’esperienza di Torino si è staccato dal calcio e si è preso una lunga pausa investendo sul turismo di lusso. Il suo nome è tornato sui giornali in questi giorni, è stato inserito nella lista di eventuali sostituti di Iachini sulla panchina della Fiorentina. Ma da questa lista lo possiamo togliere subito per almeno quattro ragioni.

Mazzarri non è stato contattato direttamente dal club viola, a Campiglia e dintorni sono rimbalzate solo voci che lo vedrebbero in corsa per la panchina della Fiorentina insieme a Spalletti, Sarri, Montella (ancora sotto contratto con la società viola) e Prandelli, tutti legati in qualche modo a Firenze e alla Toscana. Mazzarri è stato un giocatore degli Allievi e della Primavera della Fiorentina dal ‘79 all’‘81, era capitano, giocava col 10 con Vincenzo Guerini e Nené come allenatori, ha vinto la Coppa Italia, lo scudetto e c’era chi lo considerava il nuovo Antognoni. Per tornare in viola, quarant’anni dopo, avanzerebbe quattro chiare condizioni. (1): contratto non di 6 mesi ma di 3 anni, tempo da lui ritenuto indispensabile per costruire una squadra di vertice. (2): un ingaggio decisamente superiore ai livelli attuali della Fiorentina, almeno tre volte superiore a quello di Iachini. (3): l’acquisto immediato di un grande centravanti. (4): la garanzia da parte della società della costruzione di una squadra da 5°-6° posto.  Lo riporta calciomercato.com

LEGGI ANCHE CALAMAI: “SE SALTANO SARRI O SPALLETTI ALLA FIORENTINA OCCHIO A JURIC. DOPO SPEZIA SOCIETÀ VOLEVA CAMBIARE IACHINI”

Calamai: “Se saltano Sarri o Spalletti alla Fiorentina occhio a Juric. Dopo Spezia società voleva cambiare Iachini”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Perinetti: “C’è un problema di pressioni sui giocatori giovani della viola”

Giorgio Perinetti è intervenuto ai microfoni di Lady Radio. Ecco le sue parole: "Prandelli ha caratteristiche più consone di Iachini ad interpretare il...

Caliendo: “Ho obbligato Baggio a lasciare la Fiorentina. Avrebbe fatto la fine di Antognoni”

Il procuratore storico di Roberto Baggio, Antonio Caliendo, ha parlato a Toscana Tv della cessione del divin codino dalla Fiorentina alla Juventus negli anni...

CALENDARIO