Di Stefano Borgi.

LAFONT: 5  Sul pareggio nerazzurro tocca, ma il tiro era troppo da… Vecino.  Sul vantaggio di Politano, invece, il ritardo è evidente e… colpevole. E poi il solito problema sui rinvii di piede… Seratuccia.

LAURINI: 6  Bene sul breve, se la cava con mestiere su Perisic. Non fa errori evidenti. (Dal 79′  DABO): S.V.

CECCHERINI: 5  Pronti via, ed innesca il vantaggio più veloce della storia. Qualche buon recupero, palloni (sanguinosi) persi, e tanta sofferenza su Lautaro. Inadeguato.

VITOR HUGO: 6  Non brilla, come tutta la difesa, sul gol di Vecino. Per il resto è il meno peggio del reparto arretrato. Sereno.

BIRAGHI: 5,5 Davanti si vede poco. Quando si vede, realizza un gran gol… ma il VAR lo cancella. Sfortuna ma anche scarsa presenza durante i 90′. Incerto.

BENASSI: 5,5  Si propone come suo solito, senza però incidere. (Dal 56′ PJACA): 5 Si isola, quasi a nascondersi. Oggetto misterioso.

VERETOUT: 7 Ha sulla coscienza la marcatura di Politano sul gol del 2-1. Per il resto recupera, tampona, e la freddezza del 100esimo minuto è roba da androidi. Glaciale.

EDIMILSON: 5  Poco da segnalare, fino al fallo da rigore che affossa la partita. Passo indietro.

CHIESA: 6,5 Nel primo tempo è di gran lunga il migliore dei viola. Nella ripresa ce la mette tutta, ma sembra stanco. In riserva.

GERSON: 4   Il sinistro a lato del 27′ è un gol sbagliato. Senza se e senza ma. Ciò che resta è figlio della topica ed il brasiliano sbaglia tutto. Una calda e una fredda.

SIMEONE: 6  Il gol dell’1-0 è a metà con De Vrij, ma come dicono quelli bravi… l’importante è esserci. Volenteroso. (Dal 56′ MURIEL): 7  Sfortunato sul gol annullato a Biraghi, immenso, strepitoso da più di 30 metri per il gol del 3-2.

STEFANO PIOLI:   7  Senza Pezzella e Milenkovic è vita dura, durissima. Però il cuore di questa squadra è immenso, e anche del suo allenatore. Condottiero.