Nessuna coreografia per i tifosi viola, per protesta, nel match contro la Juventus. La Fiorentina, però, conferma la propria posizione già affermata dopo la sfida contro il Veronanessun blocco alle coreografie da parte della società viola, spiegano da viale Fanti. Il tutto sarebbe invece da riferirsi alle disposizioni che regolano l’accesso allo stadio di striscioni e coreografie.

Procedure più rigide, in particolare, dopo che nella passata stagione erano stati ritrovati slogan contro l’Heysel, con la Fiorentina che fu oggetto d’indagine da parte della Procura Federale. Da qui, in sostanza, sarebbero partite alcune modifiche relative alla comunicazione, alle modalità e agli orari di introduzione di striscioni e coreografie all’interno del Franchi.

Comments

comments