“Il progetto del nuovo stadio è compatibile sia con il piano di rischio dell’attuale aeroporto, sia con il piano di rischio previsto con la nuova pista”. La spiegazione del sindaco metterebbe il cuore in pace rispetto alla realizzazione dello stadio, aspettando che l’iter della valutazione di impatto ambientale venga licenziato dai ministeri romani. Resta però un nodo da sciogliere: perché dallo sviluppo dell’aeroporto dipende il futuro dell’area di Castello di proprietà Unipol. Ed è proprio quella la sede individuata per far nascere la nuova Mercafir, liberando lo spazio per la realizzazione della cittadella viola e dello stadio. Se la Via tardasse molto, potrebbero saltare i tempi. E ai tempi sono legati anche gli investimenti. Per costruire nuovo stadio e cittadella viola serviranno complessivamente circa 420 milioni di euro. Soldi che trasformeranno i rendering e i plastici del progetto in realtà.

 

La Nazione

Comments

comments