Dopo questo concitato Fiorentina-Empoli indubbiamente ci sarà da recriminare. In primo luogo perché, in virtù della sconfitta odierna, i viola perdono l’ennesima occasione e forse salutano definitivamente la corsa all’Europa.

Tuttavia, oltre ad una prestazione piuttosto sottotono, c’è anche un altro aspetto da tenere in debita considerazione, ossia l’operato del signor Mazzoleni di Bergamo e dei suoi assistenti che, senza dubbio, con le loro decisioni hanno inciso e non poco sull’andamento della gara.

La prima occasione dubbia si registra al 24′ del primo tempo quanto Saponara prova a scodellare al centro. Sulla traiettoria del pallone si inserisce Buchel che – volontariamente e non potrebbe essere altrimenti – devia platealmente con il braccio alto ed assai lontano dal corpo. Tuttavia nessuno ravvisa l’irregolarità.

Siamo invece al 37′ quando El Kaddouri da il via all’azione che porterà al vantaggio empolese. Il numero 10 apre dalle parti di Thiam che però, a pochi metri dall’assistente, parte in posizione visibilmente irregolare. Sugli sviluppi dell’azione poi arriverà il gol dello 0-1 firmato proprio da El Kaddouri.

Passiamo alla ripresa nel corso della quale anche la Fiorentina beneficia di una svista dell’assistente che non ravvisa la posizione di offside di Borja Valero in occasione del pareggio di Tello.

Tuttavia l’ago della bilancia torna a pendere dalla parte degli ospiti quando, in pieno recupero, Pucciarelli si invola verso la porta difesa da Tatarusanu e, dopo una serie di finte, inciampa rovinosamente. Il direttore di gara inizialmente lascia correre suggerendo con gesti plateali la prosecuzione del gioco, salvo poi tornare sui suoi passi – probabilmente su suggerimento del giudice di porta – ed indicare il dischetto del rigore per un presunto contatto irregolare tra l’attaccante empolese e Borja Valero.

A ciò va aggiunta anche l’espulsione di Nikola Kalinic che, nel concitato finale, si è visto sventolare in faccia un pesante cartellino rosso che lo costringerà a saltare la delicatissima sfida della prossima giornata contro l’Inter.

Pur non volendo cercare alibi è innegabile che l’ennesima direzione negativa del signor Mazzoleni, e di tutti i suoi collaboratori, ai danni della Fiorentina ha indubbiamente condizionato l’economia della gara ed il risultato finale.

Gianmarco Biagioni

Comments

comments