Pugno duro del Marsiglia nei confronti di Patrice Evra, dopo il fattaccio di ieri sera (il calcio sferrato ad un tifoso che lo aveva pesantemente insultato durante il riscaldamento). L’esperto esterno sinistro ex Juve e United, sotto contratto fino al prossimo giugno, è stato infatti licenziato dall’OM con effetto immediato. Di seguito il comunicato:

“Jacques-Henri Eyraud, presidente dell’Olympique Marsiglia, ha incontrato oggi Patrice Evra e lo ha informato del suo licenziamento con effetto immediato e la sua convocazione per un incontro, ai fini dell’applicazione di una sanzione disciplinare. Inoltre, i primi risultati dell’indagine interna condotta dal club rivelano un comportamento inaccettabile da parte di pochi tifosi provocatori, che hanno rivolto parole piene d’odio particolarmente gravi al giocatore, mentre quest’ultimo ed i suoi compagni stavano effettuando il riscaldamento prima di un incontro importante. Tuttavia, in qualità di professionista e giocatore esperto, Patrice Evra non poteva rispondere in modo così inappropriato. Il club continuerà la sua indagine ed utilizzerà ogni mezzo legale a sua disposizione per individuare coloro che compromettono la reputazione del Marsiglia, entrando in campo ed offendendo un giocatore invece di sostenerlo”.