Tante le incognite legate alla partita di domani, dall’avversario, allo stadio sconosciuto, quel che è certo, però, è che per la Fiorentina sarà una sfida che potrebbe riservare più di una sorpresa.

E forse l’unico modo per contrastare tutte queste possibilità è proprio partire dai punti fermi. Uno di questi, purtroppo, è l’assenza di Chiesa. L’espulsione rimediata durante l’ultima partita, infatti, non gli ha consentito di volare in Germania insieme ai compagni.

Paulo Sousa deve aver lavorato durante tutta la settimana per trovare una soluzione all’assenza del giovane classe ’97, ma nessuno sa ancora come verrà rimpiazzato.

A dire il vero, un’ipotesi potremmo pure formularla, ovvero che sarà Cristian Tello il prescelto. Una scelta quasi obbligata, anche perché è stato proprio lo spagnolo ad aver perso il posto da titolare a causa dell’ascesa di Federico Chiesa.

Cristian Tello, un calciatore che non è mai riuscito a fare il salto di qualità, nonostante ci sia andato vicino più di una volta. Anche a Firenze le opportunità non sono mancate, ma nei momenti decisivi Tello non ha mai dato continuità alle sue prestazioni, facendo perdere la pazienza anche a Paulo Sousa che, infatti, quest’anno ha puntato tutto su Chiesa.

Una carriera fatta di alti e bassi, un po’ come quella di Riccardo Saponara, l’altra incognita in vista di domani. Sì, perché qualora la salute glielo permetta, anche per l’ex Empoli potrebbero esserci alcuni minuti per mettersi in mostra in Germania.

Non resta altro che aspettare, dunque, sperando che l’assenza di Chiesa pesi il meno possibile e che la Fiorentina trovi “l’eroe che non si aspetta”.
Tommaso Fragassi

Comments

comments