Un pareggio che, nel complesso, fa più felice la Spal, che ora stacca in classifica il Crotone, rispetto alla Fiorentina, che invece rallenta nella sua forsennata rincorsa all’Europa.

La squadra di Pioli parte bene e, nel corso della prima frazione, si rende protagonista di numerose occasioni da gol. Saponara, prima, Chiesa e Simeone, poi, non riescono però a far capitolare la retroguardia ferrarese. La Viola, dunque, crea tanto ma non riesce a segnare.

La Spal, nella ripresa, entra in campo con tutt’altro piglio e, al contempo, la fiammella viola si spegne alla distanza. Pioli tenta di invertire l’inerzia della gara facendo ricorso ai cambi, ma gli innesti di Eysseric, Falcinelli e Gil Dias – fra i più in forma – non sono sufficienti per sbloccare il risultato.

Si interrompe così l’esaltante scia di successi della Fiorentina che, comunque, inanella l’ottavo risultato utile consecutivo.

Gianmarco Biagioni

Comments

comments