di Giancarlo Sali

Fiorentina-Torino e Roma-Fiorentina sono state le 2 partite specchio della stagione della Viola. Fiorentina in vantaggio, con la Roma addirittura per 2 volte, molte più occasioni create rispetto agli avversari ma gare che finiscono in pareggio. Ben 15 su 30 partite, sicuramente troppi con la regola dei 3 punti a vittoria.

Se si fosse giocato invece con la regola dei 2 punti a partita vinta, la squadra gigliata sarebbe ora ancora in piena lotta per l’Europa League. Basti pensare che la Lazio che è attualmente 6’ con una partita in meno e che ha 9 punti più di noi, con la regola dei 2 punti ne avrebbe soli 3 in più. Un altro esempio esplicativo: la Samp con 6 punti più di noi, ne avrebbe 1 solo in più.

Una piccola precisazione, inutile nella pratica sicuramente, ma ci faceva piacere renderla visibile alle lettrici ed ai lettori del nostro sito. La Fiorentina è una squadra che perde relativamente poco (7 volte), molto meno della Samp (11), meno di Lazio ed Atalanta (9), addirittura meno dell’Inter saldamente 3’ (8 volte). Se solo le tante partite giocate meglio degli avversari non fossero finite quasi tutte in parità…….