di Flavio Ognissanti

Siamo alla vigilia di Sassuolo-Fiorentina ma la partita contro la Lazio è una ferita grande nel campionato della Fiorentina. Ha portato due infortuni, tre squalifiche ma soprattutto la mancanza di Ribery per 3 giornate. Oltre che gli zero punti in classifica.

Tutto nasce dal minuto 72. La Fiorentina sta giocando ad armi pari contro la squadra biancoceleste con Ribery grande protagonista delle azioni offensive viola. Vincenzo Montella, non chiedendo nulla al fenomeno francese, lo sostituisce con un oggetto misterioso di nome Boateng.

Ribery non la prende bene, si sentiva bene e stava giocando una grande partita gestendosi alla grande anche dal punto di vista fisico.

È la mossa che segna la morte viola in quella partita.

La squadra viola non riesce più ad attaccare e si arrende alle continue offensive laziali. In una di queste, complice anche un grandissimo errore arbitrale, Immobile raddoppia e poco dopo Luis Alberto e compagnia conquistano anche un calcio di rigore che Dragowski è bravo a parare.

A fine partita Franck Ribery, uscito arrabbiatissimo dal campo, nervoso spinge in guardalinee colpevole di non aver segnalato il netto fallo di Lukaku su Sottil.

Montella avrebbe dovuto chiedere le condizioni al calciatore, i grandi campioni si trattano così, magari Montella non ne è abituato. Qualcuno glielo dica.

Resta il primo grande errore che l’allenatore viola ha fatto fino ad ora, e bisogna ammetterlo, dato che siamo stati suoi grandi difensori fino a questo momento, non aveva sbagliato nulla prima della gara contro la squadra di Simone Inzaghi.

Questa partita rischia però di compromettere il futuro prossimo della Fiorentina. Una scelta sbagliata che ha generato una serie di episodi maledetti in casa viola.

Montella si giustifica dicendo che Ribery era stanco, il problema, oltre al cambio illogico perchè, come già detto, si chiede ad un fenomeno del genere la propria condizione (se il cambio è di natura fisica) al suo posto è entrato un giocatore inconcludente come Boateng.

Adesso devono arrivare due grandi risposte, Sassuolo e Parma, due grandi esami soprattutto per Montella. Come ridisegnerà la Fiorentina senza Ribery e con le assenze pesanti di Lirola e Caceres? Ai posteri…