Nikola Milenkovic ci ha proprio preso gusto. Il serbo, dopo l’eurogol che ha inaugurato la stagione viola, si è ripetuto anche contro la Spal.

Il difensore classe ‘97 si sta rivelando un vero e proprio valore aggiunto in questo avvio di stagione: poiché, assieme a Simeone ed a Chiesa ed alle spalle del solo Benassi, rientra a pieno titolo nella classifica dei cannonieri della Fiorentina.

Un fattore determinante, sopratutto se si tiene in considerazione il fatto che il laterale destro colleziona un numero di occasioni da gol pari – se non addirittura superiore – a quelle di un attaccante. La bontà del lavoro svolto da un terminale offensivo, del resto, non si giudica dal numero di occasioni concretizzate ma dalla quantità di quelle che riesce a procurarsi… Discorso analogo anche per il difensore di Belgrado che, solo nell’ultima uscita, ha collezionato ben quattro palle gol prima di infilare il portiere avversario con un perentorio colpo di testa.

Un elemento non trascurabile, infine, è il fatto che i gol messi a segno da Milenkovic non sono quasi mai ininfluenti. Mai banale, dunque. Poiché, dopo la sassata che ha sbloccato il risultato alla prima giornata di campionato, il ragazzone ha fatto il bis con la rete che ha definitivamente tagliato le game alla Spal.

Non resta che sperare che il centrale viola, difensore di mestiere ma bomber per passione, non perda il vizio…

Gianmarco Biagioni