21 Luglio 2024 · Ultimo aggiornamento: 19:27

Labaro viola: il mondo viola minuto per minuto
Gli scontri tra i tifosi del West Ham e quelli della Fiorentina: 16 fermati e 2 arrestati per resistenza
Rassegna Stampa

Gli scontri tra i tifosi del West Ham e quelli della Fiorentina: 16 fermati e 2 arrestati per resistenza

Redazione

8 Giugno · 11:01

Aggiornamento: 8 Giugno 2023 · 11:02

Condividi:

L’attesa festosa in quel di Praga si guasta dai video che cominciano a girare vorticosamente nelle chat. Ci sono stati scontri tra gruppi di ultrà viola e inglesi, presso un pub, e sedici supporter finiscono in stato di fermo. Due sono stati arrestati per resistenza a pubblico ufficiale. Resta l’unico neo di una maxi trasferta che ha visto un incredibile numero di tifosi della Fiorentina seguire la squadra in questo suo appuntamento con la storia. All’ora di pranzo un brivido percorre la schiena di tutti i tifosi, soprattutto di quelli meno tecnologici: arriva dalla Uefa l’indicazione di attivare il Bluetooth e la posizione sul proprio cellulare per entrare allo stadio. Siamo ancora nelle ore in cui tutti, viola e inglesi, possono sperare, sognare, fantasticare.

Se la giornata della vigilia era stata numericamente dominata dai supporter del West Ham, nel giorno della partita i tifosi viola si sono radunati numerosi nelle piazze e nelle vie di Praga mescolandosi (tutto sommato in modo pacifico, ad eccezione del tafferuglio) con i tifosi britannici: da piazza della Città Vecchia (quella del famoso orologio astronomico) a piazza San Venceslao e alle vie intorno, le magliette di Jovic si alternano a quelle di Batistuta, cuori viola giovani e più attempati, uomini e donne, hanno risposto all’invasione britannica.

Tutte e due le tifoserie si dicono convinte del successo finale. «Questa coppa la portiamo a casa» ci dicono in tanti, tra i sostenitori gigliati. «Vinciamo noi!» replicano gli inglesi. La giornata scorre da turisti un po’ particolari, tra una birra e i souvenir da comprare, l’acquisto della tradizionale sciarpa con entrambi i colori delle squadre e i cori da stadio.Il centro di Praga, affascinante e ricco di scorci splendidi, attira anche il presidente viola Rocco Commisso che si concede una passeggiata con la moglie Catherine. Inutile dire che viene fermato quasi ogni metro da tifosi che lo incitano, gli chiedono un autografo o un selfie e lui si concede volentieri per sentire ancora un volta l’affetto del popolo viola.

Oltre a chi ha scelto di avvicinarsi alla partita facendo il turista, altri hanno approfittato della struttura della “fan zone”, l’area di giochi, ristoro e musica per intrattenere i tifosi prima della gara. Un’area importante anche durante la gara perché destinata a ospitare i circa 3mila tifosi viola senza biglietto.

Intanto, il cielo grigio del mattino (con qualche goccia di pioggia) lascia il posto a un pallido sole. Ognuna delle due tifoserie vede questo come un segno propizio. Ma lo sarà solo per una squadra e una tifoseria. Superato il complesso ingresso allo stadio tra app, codici da attivare e Bluetooth, l’attesa prosegue all’interno. Poi il verdetto definitivo, alla fine l’unica cosa che nella giornata di oggi (e per anni a venire) conti davvero. Lo scrive La Nazione

IL VIDEO DEL RITORNO A FIRENZE DELLA FIORENTINA

La Fiorentina torna a Firenze, facce devastate e sguardi persi. Squadra con il morale sotto i tacchi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Testata giornalistica | Autorizzazione Tribunale di Firenze n.6004 del 03/11/2015
Edimedia editore | Proprietario: Flavio Ognissanti | P. IVA: IT04217880717

© Copyright 2020 - 2024 | Designed and developed by Kobold Studio