Ai microfoni di Lady Radio ha parlato l’ex portiere di Milan e Fiorentina Giovanni Galli. Queste le sue parole sulla partita giocata Venerdi contro il Frosinone:

“Quella contro il Frosinone è stata una partita giocata e interpretata male dalla Fiorentina. Quando passi in vantaggio non puoi permettere ad una squadra mediocre di poterci credere, rimanere in gara e di raggiungere il paraggio nei minuti finali. Questo non deve succedere. Sono errori dovuti soprattutto alla concentrazione, legati all’età. I giocatori d’esperienza devono leggere bene le partite e gestirle al meglio, visto che in Serie A non è facile vincere fuori casa. Se passi in vantaggio a Frosinone devi portare a casa i 3 punti, non ci sono altri risultati. Non darei tutta la responsabilità a Pioli. A volte l’allenatore può dare tutte le indicazioni che vuole da bordo campo, ma non è lui a scendere in campo per giocare. Devono essere i vari Pezzella,  Veretout e Vitor Hugo a prendere per mano i compagni, frenarli, accelerarli, tenerli vicini, allungare la squadra. L’allenatore può urlare quanto vuole, ma quando sei in campo è importante anche che siano i compagni a dare le misure giuste”