Come ogni anno il Museo Fiorentina premia facendo entrare nella Hall of Fame Viola i più grandi del passato relativi alla Fiorentina. Franchi, Mondonico, Castelletti, Graziani, Roggi oltre a Germogli e Riva. Queste le foto, di seguito la nota stampa. Foto di Stefano Borgi:

 

Il Museo Fiorentina, grazie alla preziosa collaborazione di ACF Fiorentina e Intesa San Paolo presenterà l’ ottava edizione della “Hall of Fame Viola”, lunedì 2 dicembre 2019 ore 20.30 , presso l’auditorium “Cosimo Ridolfi” di Intesa San Paolo (Via Carlo Magno 7 – Firenze), dedicata alla celebrazione dei protagonisti della Fiorentina di tutte le epoche, alla quale parteciperanno dirigenti e giocatori viola del passato e contemporanei.
A seguito delle preferenze espresse dal Collegio del Marzocco, nella galleria degli onori della Fiorentina verranno accolti quest’anno:

Categoria Dirigenti: Artemio FRANCHI

Categoria Allenatori: Emiliano MONDONICO

Categoria Ambasciatori: Roberto GERMOGLI

Categoria Giocatori: Sergio CASTELLETTI

Categoria Giocatori: Francesco GRAZIANI

Categoria Giocatori: Moreno ROGGI

La Fiorentina è stata il primo club italiano ad inaugurare la propria Hall of Fame nel 2012 e i premiati della prossima edizione si aggiungono ai molti delle precedenti edizioni: Antognoni, Hamrin, Pandolfini, Chiappella, Staccione, Pizziolo, Brizi, Riganò, Ridolfi, Righetti, Parenti, Bernardini, Fantappiè, Biagini, Parigi, Befani, Pesaola, Galli, Paroli, Bandini, Borgonovo, Valcareggi, Zeffirelli, Tanturli, De Sisti, Ciuffi, Sarti, Magnini, Orzan, Virgili, Julinho, Baglini, Segato, Merlo, Contratto, Mazzoni, Albertazzi, Batistuta, Volk, Csapkay, Cervato, Chiarugi, Ugolini, Valenti, Mantovani, Toldo, Menti, Montuori, Superchi, Toni, Raveggi, Masieri, Robotti, Rosetta, Ferrante, Chiesa E., Dunga e Mencucci, Astori, Maraschi, Albertosi, Baccani, Galdiolo, Boni, Bertoni.

Con questo prestigioso riconoscimento il Museo Fiorentina e la Fiorentina desiderano rendere indelebile nel tempo le gesta dei grandi protagonisti della storia viola, una storia costruita grazie all’impegno e alla passione che li hanno contraddistinti.
Il Museo Fiorentina ha istituito quest’anno un nuovo speciale premio, si tratta di un importante riconoscimento creato appositamente per sottolineare l’esempio
morale e la carriera di quei pochi giocatori che siano stati per la propria squadra ma anche per il calcio Azzurro una vera e propria “Bandiera” non solo sul campo
ma soprattutto con i valori sportivi e morali di cui siano stati fulgido esempio.

Questo nuovo premio denominato “Bandiera del Calcio DA 13” rappresenta il naturale testimone lasciatoci dal patrimonio morale del nostro Davide Astori
e saranno presenti i familiari del giocatore a consegnarlo al Capitano e Bandiera di un’altra squadra che con la sua carriera abbia rappresentato un esempio
di valori morali e sportivi.

Il giocatore che riceverà questo importante nuovo riconoscimento “Bandiera del Calcio DA 13” è Luigi RIVA.

Crediamo fermamente che la storia del calcio appartenga a tutte le componenti senza distinzione di colori sociali, è un patrimonio comune che dobbiamo salvaguardare, valorizzare e diffondere verso le nuove generazioni che dall’esempio delle Bandiere del passato potranno trarre forza, determinazione e valori per costruire nuove imprese sportive.

La manifestazione si svolge con il patrocinio di:

CONI, FIGC, Lega Calcio Serie A, Comune di Firenze, Città Metropolitana di Firenze