FIORENTINA UFFICIALMENTE “SOTTO ATTACCO”, COMINCIA LA PERICOLOSA CACCIA ALLO SCOOP…

Era inevitabile, anzi, forse siamo anche piuttosto in ritardo. Con la Fiorentina praticamente condannata a restare fuori dalla Champions per il settimo anno consecutivo, cominciano anche a piovere le prime (presunte) notizie sulla situazione societaria, condite da svariate voci di mercato.

Nelle ultime 24 ore, infatti, sembra essere ufficialmente iniziata quella tipica “caccia allo scoop” che solitamente contraddistingue i periodi di sosta del campionato o di calciomercato. Un esempio è l’indiscrezione di poche ore fa secondo cui i viola siano interessati a Dennis Praet, giovane classe 94 ma già punta di diamante dell’Anderlecht e valutato 15 milioni. Si è parlato addirittura di un summit tra Ramadani e Cognigni per portarlo a Firenze. In mattinata, invece, sono uscite alcune indiscrezioni sul colloquio avuto ieri da Andrea Della Valle e Sousa, con quest’ultimo che, sempre secondo le cosiddette voci di corridoio, domani dovrebbe annunciare la sua permanenza in viola durante la conferenza stampa. Impossibile negare che queste notizie, se smentite, rischierebbero di rendere ancora più complicato uno dei momenti più difficili degli ultimi quattro anni, probabilmente il più difficile, come ha ammesso Borja Valero la scorsa settimana.

Ma d’altronde quando l’unico obiettivo per una squadra di calcio diventa mantenere la posizione in campionato, senza più nulla da guadagnare, ma tutto da perdere, è naturale che si guardi al futuro. I tifosi vogliono archiviare al più presto questa stagione che, seppur buona, si porta dietro innumerevoli rimpianti. Tutto ciò contribuisce al calo di entusiasmo in città, con le conseguenze che tutti sappiamo, ad esempio la diminuzione degli spettatori allo stadio, ma anche una maggiore attenzione per le notizie di mercato che quasi sempre nei mesi di aprile e maggio si rivelano essere false.

Dunque, da una parte l’apatia e la quiete forzata di un pubblico costretto ad accontentarsi, dall’altra gli scarsi risultati che la Fiorentina ottiene da sette settimane e che alimentano i dubbi per la prossima stagione. Una situazione altamente pericolosa, che ogni giorno rischia di degenerare in un’esplosione di frustrazione e rabbia. Tutto l’ambiente è chiamato all’arduo compito di mantenere la calma e l’equilibrio, anche se la miglior medicina sarebbe un bel filotto di vittorie da parte della squadra.

Tommaso Fragassi

Scarica l’APP di Labaro Viola per Android e per iOS

Comments

comments